Kidane Campus - Cantieri di resilienza sociale- Così a Padova si realizza il primo campus solidale dell'accoglienza

“Kidane Campus” rappresenta un modo per guardare al futuro dell’integrazione, un vivere sociale dove si richiama la dimensione simbolica della comunità.
Kidane significa proprio “patto, alleanza”.

Il progetto dalla grande valenza solidale, è una risposta alle domande del presente, ma allo stesso tempo è un viaggio verso il futuro, in un circolo virtuoso di aiuto, cooperazione e sensibilizzazione fortemente voluto da Percorso Vita Onlus, appoggiato dallo studio Th&Ma Architettura e da DomusGaia, un’impresa da sempre attenta ai temi di importanza sociale. Per questo abbiamo accettato la sfida di un costruire etico e sostenibile, che guardi al futuro dell’integrazione e allo stesso tempo si faccia promotrice di temi di fortissima attualità come la sostenibilità ambientale, il chilometro zero, la formazione, la divulgazione scientifica e il risparmio energetico.

Il Progetto – Architetture sociali ecosostenibili

Superficie
terreno
Area
coperta
Capacità
di accoglienza

Il progetto, disegnato dallo studio Th&Ma architettura, prevede la realizzazione di un complesso di edifici, costruiti interamente in legno, che daranno vita all’intero campus.

Nell’area centrale troveranno posto quattro diverse strutture ognuna suddivisa in tre corpi con diverse funzioni.

In questa prima fase sono due gli edifici che verranno realizzati dove troveranno posto:

  • Tre zone notte + una stanza comune.
  • Una zona mensa + un’area polivalente per lo svolgimento delle attività.

Kidane Campus continuerà a crescere sviluppando in seguito anche spazi di apprendimento ed educazione come la fattoria didattica, una corte agricola e ulteriori edifici a supporto delle attività.

Reti di sinergia

L’intero progetto sorgerà nella periferia di Padova Ovest e sarà caratterizzato da una forte partecipazione e collaborazione tra organizzazioni, imprenditori, istituzioni e amministrazioni locali che, insieme, creeranno la sinergia per dare vita ad un luogo importante dove, accoglienza e formazione, diventano il fulcro dello sviluppo comunitario. Un luogo che non sarà solo uno spazio di vita, ma anche di formazione che coinvolgerà, nelle sua diverse fasi di cantiere, anche giovani studenti che potranno vedere con i propri occhi la realizzazione degli edifici.

Il sito – Spazi di senso a Km 0

La doppia valenza di questa iniziativa è rappresentata anche dalla scelta del sito dove sorgeranno le strutture. Da un terreno dismesso, infatti, ripartirà una nuova storia e lo spazio si trasformerà qui in luogo di senso dove prenderanno vita le architetture dello studio Th&Ma.

Proprio la sostenibilità rappresenta la prima coordinata del rispetto ambientale ed una condivisione d’intenti tra Percorso Vita Onlus, Th&Ma Architettura e DomusGaia. All’interno del campus, i ragazzi proseguiranno il lavoro già iniziato da Don Luca Favarin per la valorizzazione di prodotti a Km 0. La commercializzazione del prodotto al 100% bio, come confetture e prodotti per la cosmesi, s’inserisce in un percorso sociale, un impegno semplice, ma costante che racconta la storia di persone che ripartono dal proprio lavoro e contribuiscono alla creazione di un processo virtuoso di economia circolare in cui tutto ciò che la terra offre, ritorna ad essa grazie all’ecosostenibilità.
Il Kidane Campus genererà anche nuovi posti di lavoro per giovani educatori che si ritroveranno immersi in questa realtà con la possibilità di apprendere direttamente sul campo tutte le nozioni utili alla propria professione.